ACQUA e FRIZZANTE

breve cortometraggio metaforico che unisce l’artificiale al naturale, mostrando nel suo piccolo come il non naturale invada e contamini. Fino ad arrivare all’uomo, passando così per un processo razionale irrazionale. il risultato è che l’artificiale vince, così come nell’uomo, in cui nella maggior parte delle volte vince la razionalità, ovvero la parte artificiosa.”Non dal volto si conosce l’uomo, ma dalla maschera.”(Karen Blixen, Sette storie gotiche, 1934)

Annunci